Musei Index

I musei che piacciono agli stranieri

Musei Index: la cultura che piace agli stranieri.

Nell’ultimo anno il tema “musei” in Italia è stato uno dei principali argomenti di discussione, grazie anche alle politiche messe in atto dal Ministro dei Beni culturali Dario Franceschini che, per certi versi, hanno dato una spinta alla promozione e allo sviluppo delle strutture pubbliche.

In tutto questo, forse, si è data poca importanza a un aspetto molto più rilevante: cosa pensano i visitatori dei musei italiani? Per fortuna qualcuno ci ha pensato. Per la prima volta in Italia è stata condotta un ricerca, dal titolo “Musei Index: cultura e big data”, su ciò che dicono in rete gli stranieri riguardo i musei italiani.

Sociometrica ha presentato a Roma nel mese di dicembre i risultati della ricerca condotti assieme all’associazione Mecenate 90, basata sulla analisi semantica per studiare valutazioni e preferenze dei visitatori stranieri dei primi 15 luoghi culturali italiani. Sono state analizzate più di 80.000 valutazioni in lingua inglese sui social media.

La tecnologia utilizzata per l’analisi ha dato la possibilità di dare un valore alle emozioni dei visitatori espresse online dopo aver visitato il museo e di valutare alcuni parametri attribuendo un punteggio da 0 a 100. Il sito che supera i 75 punti totali può essere ritenuto soddisfacente agli occhi del visitatore.

La classifica ottenuta è la seguente:

  1. Venaria Reale di Torino;
  2. Museo Egizio di Torino;
  3. Guggenheim museum di Venezia;
  4. Galleria dell’Accademia di Venezia;
  5. Galleria degli Uffizi di Firenze;
  6. Pinacoteca di Brera di Milano;
  7. Scavi di Ercolano;
  8. Colosseo di Roma,
  9. Galleria Borghese di Roma;
  10. Musei Capitolini di Roma;
  11. Musei Vaticani di Roma;
  12. Museo di Capodimonte di Napoli;
  13. Reggia di Caserta;
  14. Scavi di Pompei;
  15. Villa Adriana di Tivoli.

Sebbene la Venaria Reale sia al 1° posto, in rete gli stranieri ne parlano 10 volte in meno rispetto al Colosseo. Accanto ad uno degli emblemi del patrimonio storico monumentale dell’Italia troviamo gli scavi di Pompei. Tra i visitatori stranieri sono questi ad essere i più visitati e di conseguenza i più conosciuti.

Tra le emozioni suscitate da questi siti non ci sono soltanto quelle positive. Le emozioni negative che i nostri più importanti luoghi culturali generano si riconducono principalmente a due: il prezzo di ingresso eccessivo e la difficoltà di visita nel suo complesso.

Eleonora Tramonti

Turismo e tecnologia, due passioni che mi accompagnano da sempre. Per saperne di più su di me, clicca sulle icone qui sotto.

Rispondi