Non dimentichiamo le ferrovie

Treno su rotaia

La Giornata delle ferrovie dimenticate torna domenica 8 marzo 2015.

Quest’anno giunge all’8° edizione la giornata dedicata alle linee ferroviarie abbandonate grazie all’associazione Co.Mo.Do, una delle più importanti associazioni in Italia nata per salvaguardare la mobilità dolce e sostenibile. Co.Mo.Do. nasce a Milano nel 2006 e tra i suoi iscritti troviamo altre associazioni regionali che operano nel campo del turismo sostenibile proponendo ad esempio il trekking lungo vie storiche. Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Per l’8° edizione l’associazione ha organizzato un viaggio-reportage che documenti lo stato delle ferrovie nel tratto tra Rimini e Bari. Le fermate sono previste ad Ancona, Pescara e Foggia. Il tempo non sarà tiranno. I partecipanti dovranno godere appieno dell’esperienza, fermandosi a lungo nelle stazioni e ammirando il paesaggio durante il viaggio. Il tratto non è stato scelto a caso. Nel 1865 la ferrovia arrivava a Brindisi. Dopo qualche anno con il traforo del Frèjus e il Canale di Suez, nacque il treno “La valigia delle Indie” che collegava Parigi all’India passando proprio per l’Italia. Esso era nato per i funzionari coloniali e per chi si apprestava a girare il mondo. Lungo lo stesso tratto è prevista la 3° “Maratona Ferroviaria”.

I due eventi anticiperanno quelli organizzati in occasione della Giornata delle Ferrovie dimenticate 2015 e si terranno da lunedì 2 a mercoledì 4 marzo. Nell’occasione si cercherà di sensibilizzare le istituzioni regionali alla salvaguardia del patrimonio ferroviario, che molto spesso può rappresentare un ottimo punto di partenza per la promozione del territorio nonché del patrimonio industriale.

Turismo e tecnologia, due passioni che mi accompagnano da sempre. Per saperne di più su di me, clicca sulle icone qui sotto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: