Novità per chi soggiornerà ad Arezzo

Arezzo Toscana

La città di Arezzo introduce la tassa di soggiorno.

A gennaio di quest’anno avevamo visto quale erano le destinazioni che avevano deciso di introdurre la tassa di soggiorno. Da nord a sud piano piano tutti i Comuni con un buon flusso di turisti sta prendendo decisioni in merito. Del resto con i tagli del Governo, i Comuni hanno bisogno sempre di più entrate per poter sostenere le proprie spese.

Gli albergatori riuniti sotto la Confcommercio hanno, però, voluto fortemente contrastare questa pratica divenuta ormai diffusa di utilizzare i soldi incassati con la tassa di soggiorno per ricostituire le casse comunali. Infatti hanno accettato l’introduzione di una tassa di soggiorno solo a condizione che le entrate siano reinvestiti in azioni a livello turistico. Tutto questo al fine di evitare che il settore turistico sia sfruttato per compensare le carenze di altri settori.

Arezzo è una delle destinazioni toscane più importanti e città natale di Petrarca, nato qui nel 1304. Ecco cosa non perdere in questa città:

  • anfiteatro romano, costruito nel I secolo d.C. arrivava a contenere fino a 8000 persone;
  • casa del Petrarca, sede dell’Accademia Petrarca di lettere, arti e scienze;
  • Piazza Grande o Piazza Vasari, una delle più belle piazze d’Italia.
Turismo e tecnologia, due passioni che mi accompagnano da sempre. Per saperne di più su di me, clicca sulle icone qui sotto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: