Addio Guatemala!

Pechino express 2016

Ultima tappa in Guatemala di Pechino Express


Le coppie concorrenti proseguono nel loro viaggio in Guatemala. Dopo essere entrati in questo paese dell’America Centrale 2 settimane fa, sono scesi verso sud nella scorsa settimana.

Oggi vediamo assieme le ultime tappe percorse dalle coppie in questo fantastico paese qual è il Guatemala.

Sololà

 

Nella Riserva Naturale di Atitlán si trova la città di Sololà. È posta a 2.114 metri di altezza sul livello del mare, lungo il lato di una montagna che si affaccia sul lago Atitlán, situato 600 metri più in basso.

Questo centro venne fondato dai Conquistadores spagnoli nel 16° secolo, che la chiamarono “Nuestra Señora de Tecpán Atitlán”. Divenne comune soltanto nel 1825.

Sololà è conosciuta per il mercato del venerdì. Questo attira centinaia di persone dai villaggi circostanti, le quali raggiungono Sololà per vendere i propri prodotti e per pregare nella chiesa del 16° secolo, che venne ricostruita dopo il terremoto del 1902. Al mercato si può trovare caffè, frutta, grano, cipolle e aglio, i quali rappresentano i principali prodotti dell’area.

San Juan la Laguna

 

Un’altra località, ma questa volta sulle sponde del lago, è San Juan la Laguna. Si trova sulla riva meridionale del Lago di Atitlán. I panorami si presentano con terreni coltivati estesi, visto che l’attività principale è rappresentata dall’agricoltura. Il comune è posto all’interno di una riserva naturale ampia 93 acri, ricoperti di foresta subtropicale, che comprendono una montagna sacra. Questa montagna è definita sacra perché era un sito di rituali conosciuto con il nome di Rostro Maya. È possibile visitare il sito con un tour guidato oppure da soli seguendo i percorsi segnalati. Bisogna camminare per 6 km per un totale di 3 ore.

Il lago Atitlán è considerato uno dei più belli al mondo con i suoi 18 km di lunghezza e una estensione di 130 kmq. La sua profondità è sconosciuta, sembra che arrivi a oltre 350 metri in alcuni punti del lago. Sulle sponde del lago vivono numerose specie di uccelli e pesci e cresce un’ampia varietà di canne.

Lago Atitlan Guatemala
Veduta del Lago Atitlán in Guatemala

Quetzaltenango

 

Il nome di questa località a 200 km circa da Guatemala City deriva da “Culajá“, che significa “gola di acqua”. Nel XIV secolo il nome è stato modificato in Xelajú, il cui significato è “posto governato da 10” o “posto sotto 10 monti”. I Conquistadores le cambiarono il nome in quello attuale, che significa “il luogo dell’uccello quetzal”. Quando gli Spagnoli arrivarono in queste zone, la città esisteva già da oltre 300 anni.

L’anno si divide in due parti: la stagione delle piogge e la stagione secca. La prima va dalla fine di maggio alla fine di ottobre, mentre l’altra inizia a novembre per terminare in aprile.

Una curiosità: la città è gemellata con Torino.

 

Huehuetenango

 

Nel 1773 i Gesuiti hanno introdotto la coltivazione di caffè proprio qui e oggi il caffè che si produce a Huehuetenango è uno dei migliori al mondo.

La località si trova alla base dei Cuchumatanes, ovvero la più alta catena montuosa non vulcanica del Centro America. È una delle zone a più alta concentrazione di coltivazione di caffè, che tocca addirittura i 1900 metri d’altezza: è proprio alle massime altezze che si ottiene il prodotto migliore.

Il territorio di Huehuetenango si trova nei pressi del confine con il Messico e si possono osservare ecosistemi molto diversi tra loro, grazie alla sua altezza che varia tra gli 850 e i 3700 metri.

 

Curioso di conoscere le tappe che le coppie attraverseranno in Messico? Ci vediamo lunedì prossimo.

Turismo e tecnologia, due passioni che mi accompagnano da sempre. Per saperne di più su di me, clicca sulle icone qui sotto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: