Best Western diventa il tuo Best Friend

millennials

Il chatbot di Best Western e Travel Appeal

Con il termine chatbot si indica un software ideato per interagire con le persone, sostenendo una vera e propria conversazione attraverso messaggi di testo, capace di rispondere alle domande poste su temi, grazie all’intelligenza artificiale.

I chatbot operano principalmente attraverso applicazioni di messaggistica che utilizziamo tutti i giorni, come Facebook Messenger, Telegram o Slack.

Dall’aprile 2016 Facebook ha introdotto i chatbot su Messenger e si stima che ogni mese vengano inviati oltre un miliardo di messaggi tra persone e aziende. Lo scopo dei chatbot su Messanger è quello di operare da intermediari tra l’azienda e il cliente finale, assicurando alla persona che richiede una risposta veloce con tutte le indicazioni del prodotto richiesto. L’arrivo dei “messenger Bot” ha segnato un’evoluzione delle relazioni online, diventando per i brand un nuovo canale di comunicazione, fondato sull’interazione one-to-one, immediata e sempre attiva.

Alcuni mesi fa è stato presentato un nuovo progetto: Best Friend. Si tratta del primo Bot di Facebook dedicato al settore dell’ospitalità in Italia, sviluppato da Travel Appeal per Best Western Italia.

Come un “migliore amico” faciliterà la conversazione tra l’albergo e l’ospite, assumendo funzioni di customer support senza limiti di orario. Consultabile su tablet e smartphone, il cliente una volta confermata la prenotazione, riceverà un invito a collegarsi alla pagina Facebook dell’albergo. Successivamente avverrà il collegamento con l’assistente virtuale pronto a rispondere ad ogni domanda e a fornire le informazioni necessarie in riferimento al proprio soggiorno. Il tutto comodamente tramite chat, in modo preciso e amichevole. Si ridurranno così i tempi di attesa di risposta e sarà uno strumento di relazione efficace, disponibile per l’intera permanenza in hotel. Sfruttando il motore di intelligenza artificiale di Travel Appeal, Best Friend sarà propositivo, analizzando le preferenze e le attitudini dell’ospite, suggerendo anche opportunità di intrattenimento sul territorio.

L’utilizzo dei chat bot da parte di Best Western Italia è la conferma di un interesse verso il target dei Millennials. Il marchio Ibis del gruppo Accor ha lanciato una nuova offerta dedicata ai Millennials. AirFrance ha annunciato l’arrivo di un nuovo vettore, Joon. I Millennials, ovvero i giovani dai 18 ai 35 anni, interessano sempre più il mondo dei viaggi.

Un grande sviluppo per Best Western che oggi può contare 160 hotel in 100 destinazioni nel mondo.

 

Laureata in Scienze Turistiche e professionista nel settore alberghiero. Amo condividere attraverso la scrittura e i social network l'incurabile passione per i viaggi.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: