Le 10 migliori terme libere in Italia

Terme libere in Italia

Dove rilassarsi senza spendere un euro

 

Con ottobre sono arrivati i primi freddi, si è ripresa la routine quotidiana e per i più le vacanze sono terminate.

Il freddo invita alla ricerca di calore e se non puoi partire per mete esotiche, come Thailandia o Capo Verde, puoi sempre optare per una delle terme libere sparse un po’ ovunque in Italia. Se stai progettando un weekend di benessere fuori porta, scorri questa lista delle 10 terme libere in Italia per rigenerare il tuo corpo e ritornare a casa con le batterie ricaricate.

1) Terme libere di Bormio – Vasche di Leonardo

Si trovano in Valtellina, a circa un paio d’ore da Milano. Nel mezzo del Parco dello Stelvio vi sono queste piscine di acqua termale calda. Trovandosi in montagna ti consigliamo di vestirti a strati e portare una giacca a vento. Inoltre, se sei amante della fotografia, porta con te la fotocamera, perché la pozza di Leonardo si trova circondata da una corolla di montagne che rendono la location davvero suggestiva.

2) Bagni di San Filippo

Tra la Val d’Orcia e il monte Amiata sorge un piccolo paradiso termale, i bagni di S.Filippo. Le calde acque termali hanno creato un paesaggio davvero pittoresco con piccole vasche, bianche formazioni calcaree, e cascatelle all’interno di un bosco rigoglioso. La scarsa urbanizzazione poi ha fatto sì che il paesaggio rimanesse il più possibile selvaggio.

Terme Bullicame
Le Terme di Bullicame, in provincia di Viterbo, con calidarium e frigidarium

3) Terme di Saturnia

Sono certamente le terme gratuite più famose. Si trovano a Saturnia, appunto, in provincia di Grosseto. Le acque solfuree alla temperatura di 37° scorrono libere per un tratto e dopo un centinaio di metri si tuffano attraverso piccole cascatelle nelle caratteristiche vasche calcaree.

4) Terme libere di San Casciano ai bagni

Al confine tra Lazio e Toscana, ai piedi dell’omonimo borgo medievale, vi sono le terme libere di San Casciano ai bagni. Queste piscine naturali con le caratteristiche vasche triangolari sono le stesse utilizzate dai Romani.

5) Terme libere di Bullicame

In provincia di Viterbo troverai queste terme già famose in epoca antica e menzionate da Dante ne La Divina Commedia, poiché la presenza del cratere, dal quale fuoriescono acqua e fango, i bollori superficiali e le bolle di gas rendevano il paesaggio circostante “infernale”.

In queste terme potrai seguire un percorso frigidarium-caldarium ottimo per la riattivazione della circolazione e fare dei fanghi. Ti consigliamo di portarti delle bottiglie d’acqua per poterti sciacquare prima di rientrare in auto, poiché i fanghi, per quanto piacevoli e salutari, non emanano un buon odore.

6) Bagni di Sorgeto

Sono i più famosi dell’isola di Ischia. Un angolo di paradiso e relax incastonato in una baia spettacolare, che, insieme al connubio di acqua termale e marina, rendono il tutto un’esperienza da sogno tanto da essere scelta come meta anche da personaggi vip. Qui potrai rilassarti non solo nelle acque miti, ma potrai usufruire anche di una particolare talassoterapia naturale.

7) Terme libere fumarole

Sempre ad Ischia, nel borgo di S.Angelo, troverai la splendida Spiaggetta delle fumarole con le sue acque miti anche d’inverno e la sabbia calda ideale per chi ama le sabbiature.

8) Terme di Cerchiara Calabra

Si trovano in Calabria, non lontano dall’omonimo centro cittadino. Sono davvero particolari, in quanto il ruscello di acqua termale scorre in un canyon strettissimo che viene chiamato Grotta delle ninfe. La mitologia classica narra che proprio questa grotta nascondesse il leggendario talamo di Calipso. Le acque che vi scorrono sono ottime per lenire problematiche dermatologiche, come acne ed eczemi. Se sei un appassionato di trekking ti segnaliamo l’escursione sul Pollino e quella sul monte Sellaro.

Terme libere Cerchiara calabra
La Grotta delle ninfee nelle terme di Cerchiara Calabra, in provincia di Cosenza

9) Polle di Crimiso – Terme di Segesta

Spostiamoci ora in Sicilia. Non lontano da Segesta scorre un fiume, il Crimiso appunto, le cui acque sgorgano alla sorgente ad una temperatura di 47°. L’acqua termale è di origine vulcanica ed è possibile fare il bagno in delle piccole anse al riparo dalle correnti. Tutt’attorno troverai tamerici, canneti e suggestive pareti di travertino bianco e rosa che rendono particolarmente suggestivo il panorama.

10) Terme di Vulcano

Nell’omonima isola, che è possibile raggiungere in aliscafo da Milazzo, vi sono queste pozze di acqua solfurea, in cui è possibile bagnarsi, fare fanghi o inalazioni presso le fumarole.

 

Sei mai stato in una di queste terme libere in Italia? Se ne conosci altre, scrivile nei commenti.

Consulente scientifico-nutrizionale. Da sempre appassionata di scrittura e viaggi. Due frasi che mi rappresentano?

” Per aspera sic itur ad astra ” [L.A. Seneca]
” Bisogna avere ancora un caos dentro di sé per partorire una stella danzante ” [F. Nietzsche]

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: