Una nuova tassa per approdare all’Isola d’Elba

Arriva la tassa di sbarco


Introdotta nel 2012 da un emendamento al decreto Semplificazioni, la tassa di sbarco sarà applicata dai comuni delle isole minori e sostituirà la tassa di soggiorno.

Dopo le isole Giglio e Capraia, eccola arrivare anche sull’Isola d’Elba.

Si tratta di una tassa del valore di 1,00 € che verrà applicata a tutti coloro che acquisteranno un biglietto del traghetto.

Saranno esclusi:

  • tutti i diportisti, ovvero coloro che raggiungono l’Elba con proprie imbarcazioni
  • i proprietari di seconde case
  • i pendolari

Se per questi ultimi si capisce l’ovvio motivo, per i primi due no davvero.

Tuttavia al momento i requisiti per l’applicazione sono in fase di valutazione e vedremo nei prossimi giorni quale sarà la decisione finale.

La tassa di sbarco servirà a finanziare progetti nei comuni dell’isola e si prevede un ricavo pari ad 1 milione di euro.

Sono laureata in Economia del Turismo, lavoro nel turismo dal 2008 e ho ricoperto diversi ruoli. Nel 2012 ho fondato Le tue notizie di viaggio per aiutare i viaggiatori a spostarsi nel mondo in sicurezza e consapevolmente. Se vuoi saperne di più su di me clicca le icone qui sotto o visita il mio sito personale.

Guarda un po' qui...


Condividi con chi vuoi tu!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *