Bagaglio a mano Ryanair: cosa cambia dal 1° novembre

ryanair aerei

Le nuove regole per il bagaglio a mano Ryanair

 

Parliamo di…

Questa estate sarà ricordata come l’estate dei continui scioperi dei voli e dei conseguenti disagi per i passeggeri.

I primi di agosto l’ENAC, l’ente nazionale per il controllo del trasporto aereo, ha minacciato Volotea di sospendere la sua attività dal 15 settembre nel nostro territorio se non si fosse riallineata agli operativi di volo previsti. Dal 2017 abbiamo assistito al fallimento di alcune compagnie low cost, come la Monarch e la Air Berlin, mentre della flyValan che aveva interrotto i voli il 5 marzo scorso non se ne ha più traccia.

A tutto questo trambusto generale si aggiungono le modifiche alle condizioni di trasporto delle singole compagnie. Da ultimo un ennesimo cambio della Ryanair per il bagaglio a mano che partirà il 1° novembre prossimo.

Cosa sta succedendo al trasporto aereo negli ultimi tempi?

A quanto pare il caos regna sovrano e a rimetterci sono sempre i passeggeri in balia delle compagnie, che non rispettano a pieno le tutele garantite per legge, dando sempre più dimostrazione della poca attenzione verso i propri passeggeri.

Secondo me assisteremo presto a un cambio di rotta nel trasporto aereo, che porterà a rivedere gli attori del settore e le modalità di utilizzo del servizio.

Bagaglio a mano Ryanair: la novità

Eccoci giunti a parlare della nuove regole per il bagaglio a mano Ryanair e lo facciamo dopo soli 9 mesi dall’ultimo cambiamento.

Dal 1° novembre 2018 si dirà addio al doppio bagaglio. Questa nuova regola per il bagaglio a mano sarà valida per tutte le prenotazioni effettuate dal 1° settembre 2018.

Solo chi acquisterà l’imbarco prioritario potrà portare a bordo gratuitamente 2 bagagli a mano. Tutti gli altri saranno autorizzati a portarne solo 1, ma con dimensioni ridotte.

Ryanair ha giustificato questa decisione con la necessità di ridurre i ritardi nelle partenze degli aerei. Ha semplicemente riconfermato la motivazione che era alla base della precedente modifica di inizio anno, aggiungendo che solo il 40% dei passeggeri sarà interessato da questa ultima modifica.

È difficile pensare che questo avvenga per ridurre i ritardi; è meglio dire che è ciò che ci vogliono far credere. Chi ammetterebbe di introdurre dei costi per aumentare i profitti?

Ryanair da compagnia low cost si sta lentamente trasformando in compagnia high cost. A conferma di ciò a inizio stagione (13 giugno 2018) le modalità per effettuare il check-in online di Ryanair sono state modificate per spingere i passeggeri ad acquistare la prenotazione del posto se non volevano rischiare di sedersi lontani. Tasto dolente per chi viaggia in famiglia o in gruppo o in coppia (forse la maggior parte?!). Come affermano sul sito ufficiale la tariffa media di un volo è inferiore a € 40,00 a persona, quindi il trasporto di bagagli più grandi è “un servizio che i clienti dovrebbero pagare“. 

Bagaglio a mano Ryanair: cosa succede dal 1° novembre?

Finora chiunque poteva imbarcarsi con 2 bagagli: quello piccolo saliva a bordo col passeggero, mentre quello grande veniva consegnato al gate d’imbarco e spedito gratuitamente in stiva. Questo, a detta di Ryanair, causava in media un ritardo di 25 minuti.

Ecco cosa succederà per il bagaglio a mano a chi viaggia dal 1° novembre 2018.

Se quando voli con Ryanair acquisti sempre l’imbarco prioritario, per te non cambia nulla. Infatti chi ha diritto all’imbarco prioritario continuerà a portare a bordo 2 bagagli gratuitamente: un bagaglio grande (trolley) che pesi massimo 10 kg e uno più piccolo. Lo stesso vale per il costo del Priority boarding (imbarco prioritario), che è di € 6,00 se richiesto al momento della prenotazione e di € 8,00 se richiesto successivamente.

Chi non acquista l’imbarco prioritario potrà salire a bordo con un bagaglio a mano gratuito. Tale bagaglio, precisa Ryanair, deve essere piccolo. Sì, ma quanto piccolo? Le dimensioni saranno 40 x 20 x 25 cm, ovvero il 25% in più di grandezza rispetto ai bagagli più piccoli accettati finora, con una tolleranza massima di 42 x 20 x 30 cm.

All’imbarco il bagaglio verrà inserito nel misuratore per controllare le effettive dimensioni. Nel caso in cui il bagaglio non entri nel misuratore sarai costretto a pagare € 25,00 e a far imbarcare il bagaglio nella stiva.

E se vuoi portare un secondo bagaglio? Per tutti quelli che non acquistano l’imbarco prioritario c’è la possibilità di acquistare il  bagaglio registrato. Qui di seguito ciò che devi sapere sul secondo bagaglio:

  • va prenotato in anticipo;
  • deve misurare massimo 55 x 40 x 20 cm;
  • deve pesare massimo 10 kg;
  • dovrai pagare € 8,00 se lo richiedi al momento della prenotazione, altrimenti € 10,00 se lo fai in un secondo momento;
  • pagherai € 25,00 se arriverai al gate d’imbarco senza averlo prenotato.

Con le nuove regole cosa cambia per neonati e coloro che devono trasportare attrezzature mediche? Nulla.

I genitori che viaggiano con bambini sotto i 2 anni potranno continuare a portare gratis una borsa piccola di massimo 5 kg; così come chi viaggia con attrezzature mediche al seguito potrà continuare a portarle gratuitamente richiedendone specifica autorizzazione.

Se hai acquistato un biglietto prima del 1° settembre?

Nel caso in cui ti trovi ad aver acquistato un biglietto prima di settembre e dovrai volare dal 1° novembre 2018 in poi ci sono specifiche indicazioni. Ovviamente riguardano coloro che non hanno acquistato l’Imbarco prioritario.

È possibile:

  • aggiungere l’imbarco prioritario pagando € 8,00;
  • aggiungere un bagaglio registrato (10 kg) pagando € 10,00;
  • cancellare la prenotazione ottenendo rimborso totale.

Guarda un po' qui...


Sono laureata in Economia del Turismo, lavoro nel turismo dal 2008 e ho ricoperto diversi ruoli. Nel 2012 ho fondato Le tue notizie di viaggio per aiutare i viaggiatori a spostarsi nel mondo in sicurezza e consapevolmente. Se vuoi saperne di più su di me clicca le icone qui sotto o visita il mio sito personale.

Condividi con chi vuoi tu!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *