Battelli del Brenta: Villa Pisani

I battelli del Brenta e le ville venete

Come visitare le ville venete con i battelli del Brenta

La Riviera del Brenta è un luogo affascinante, in cui la natura ospita splendide ville antiche che si possono ammirare navigando tra chiuse e ponti apribili e attraversando oltre 8 metri di dislivello.

Per visitare le splendide ville del Brenta da marzo ad ottobre si può utilizzare anche quest’anno il servizio di battelli del Brenta.

Il percorso si snoda da Venezia a Padova e viceversa con tappa intermedia a Fusina, Malcontenta, Oriago, Mira, Dolo, Stra. Segue la rotta dei burchielli, ovvero le imbarcazioni tipiche veneziane del ‘700 usate dai nobili per raggiungere le loro ville di campagna, che venivano trainate a riva da uomini ed animali. I burchielli antichi erano delle grandi cabine di legno finemente lavorate e decorate. Oggi viaggiare sui burchielli vuol dire avere a disposizione imbarcazioni moderne e confortevoli con un grande ponte panoramico, da cui ammirare l’incantevole paesaggio e un bar dove sorseggiare un caffè. A bordo si trovano anche cabine private dotate di comodi divani e aria condizionata.

Gli stessi servizi sono anche previsti nei battelli, alcuni moderni in metallo, altri tradizionali in legno, che percorrono le acque del Brenta e che completano l’offerta di linea e gran turismo fornita dai burchielli.

I battelli possono contenere da 50 a 120 passeggeri e consentono la visita guidata sia lungo il fiume che all’interno delle ville venete più famose: Villa Pisani, Villa Foscari e Villa Widmann.

Si possono effettuare escursioni dal martedì alla domenica, con pranzo facoltativo a bordo o in un tipico ristorante lungo la riviera. Si sosterà anche presso antichi molini del ‘500. È possibile scegliere tour di mezza giornata o brevi passeggiate in battello, nel caso non vogliate stare fuori tutto il giorno.

Antoniana.it, l’azienda che gestisce tali servizi, ha arricchito di recente la sua offerta, proponendo una serie di eventi notturni lungo i suggestivi navigli di Padova. Con “Naviglio DiVino” si possono gustare le eccellenze enogastronomiche del territorio, accompagnati dalle selezioni musicali di Radio Cafè, mentre tramite la proposta di “Burchiello Music festival” si potranno ascoltare le melodie della Scuola di Musica Gershwin, accolti da un calice di vino.

Volete organizzare qualcosa di particolare? Potete prenotare una delle imbarcazioni per organizzare eventi privati o business, sia di giorno che di sera, sia lungo i canali di Padova che lungo la Riviera del Brenta. Lo staff dell’Antoniana.it è a disposizione per l’allestimento dell’evento, per proporre idee uniche che possano renderlo indimenticabile per tutti i partecipanti.

Per info e prenotazioni: http://www.battellidelbrenta.it/home.php

 

Letizia Sclavi

Archeologia e viaggi sono le mie passioni innate, supportate dai libri, che ne sono il fondamentale nutrimento.

1 commento

  1. […] Quando pensavo al Veneto, la prima cosa che mi veniva in mente non era Venezia, né tantomeno le altre splendide località, come Vicenza e le ville venete. […]

Rispondi