A caccia dell’aurora boreale!

Dove vedere l'aurora boreale

I luoghi dove vedere l’aurora boreale


Lo splendido fenomeno dell’aurora polare (denominata boreale o australe a seconda dell’emisfero in cui si verifica) è un fenomeno ottico dell’atmosfera terrestre, che si manifesta quando le particelle cariche di energia elettrica di origine solare vengono spinte a grande velocità nel campo magnetico della terra dai venti solari, che scontrandosi con le particelle gassose, danno origine a luci di varie lunghezze d’onda. Esistono diverse sfumature di colore, dal verde fino al rosa, e alcuni tra i luoghi migliori al mondo per poter ammirare questo fenomeno naturale sono l’Islanda, la Svezia, la Finlandia e la Norvegia.

Sono visibili generalmente da settembre a marzo, anche se in Islanda, se il cielo è buio ed il meteo favorevole, si possono avvistare già da agosto. Il cielo deve essere normalmente limpido e pulito, tale da poter vedere le stelle, e non c’è un orario definito: ogni momento dal tramonto all’alba può essere quello buono e le aurore possono apparire e sparire molto velocemente. I luoghi migliori sono quelli immersi nella natura incontaminata, su colline e vicino a laghi o corsi d’acqua, lontano dai centri abitati e dal conseguente inquinamento luminoso.

La Finlandia, considerate le basse temperature notturne, mette a disposizione degli igloo di vetro costruiti appositamente per effettuare gli avvistamenti e per essere sicuro di riuscire nell’impresa sul sito dell’Istituto meteorologico finlandese puoi usufruire del servizio Auroras Now!, tramite il quale puoi ricevere avvertimenti via e-mail non appena le condizioni magnetiche del cielo siano propizie per le aurore boreali.

In Svezia il punto migliore per vedere l’aurora boreale è l’osservatorio Aurora Sky Station nel Parco Nazionale di Abisko: grazie alla seggiovia puoi arrivare alla torre di osservazione, che comprende anche una mostra didattica sul fenomeno, una caffetteria ed un negozio di souvenir. Se invece di affrontare il viaggio on the road, decidi di affidarti ad un tour operator, sappi che alcuni operatori italiani, quali Giver Viaggi, Vela Tour, LappOne, Aurore Boreali e Trekking International, si sono specializzati nella Svezia e nella Lapponia svedese, organizzando viaggi su misura e prevedendo il soggiorno nel celebre Ice Hotel, l’albergo di ghiaccio.

Anche in Islanda c’è l’imbarazzo della scelta. Se hai fortuna, puoi addirittura avvistare le aurore direttamente dall’aeroporto internazionale di Keflavik, se il cielo è buio, o dirigerti a soli 45 minuti dalla capitale Reykjavik, attraversando un paesaggio quasi lunare. Potresti fare trekking o campeggiare in uno degli altipiani islandesi, luoghi perfetti data la natura incontaminata e l’assenza di qualsiasi illuminazione. In Islanda il luogo più celebre per gli avvistamenti è la laguna degli iceberg Jökulsárlón, nella costa sud orientale, mentre se raggiungi il villaggio Alftanes, dove si trova la residenza presidenziale di Bessastadir, potrai ammirare il fenomeno da una baia.

Hai seguito tutti i consigli ma gli avvistamenti non si sono verificati?

Nessun problema! Alcuni operatori turistici offrono il rimborso, in caso di cancellazione del tour, o un secondo tentativo gratuito.

Secondo alcuni esperti, però, le aurore boreali potrebbero apparire meno spesso nei prossimi 10 anni, dato che abbiamo oltrepassato l’apice del fenomeno, ma ciò non avverrà nella Norvegia del Nord. Ricordati di installare l’app NorwayLights per Android e Iphone, per essere costantemente aggiornato sulle previsioni e sui momenti migliori per scovare l’aurora boreale, mentre alcuni dei luoghi più suggestivi e infallibili per visionare tale fenomeno nel Paese sono le Isole Lofoten e Capo Nord.

Ora hai tutte le informazioni necessarie e sei pronto a raggiungere i luoghi dove vedere l’aurora boreale.

One Comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: