Quali sono i documenti di viaggio per i minorenni?

documenti viaggio minorenni

Una guida utile per partire tranquillo


Se stai organizzando la tua vacanza con i bambini al di fuori dell’Italia, avrai sicuramente bisogno di conoscere quali documenti di viaggio per i minorenni ti servono per poter partire in tutta tranquillità.

Due settimane fa abbiamo pubblicato una guida su come richiedere il passaporto per i minorenni. La procedura è molto simile a quella per il passaporto dei maggiorenni, cambia il fatto che i genitori devono dare entrambi l’assenso per la richiesta del documento. La validità di un passaporto per i minorenni varia, in base all’età del minorenne stesso, da 3 a 5 anni, diventando di 10 anni al compimento del 18° anno.

È possibile uscire fuori dai confini italiani portando con sé altri documenti di viaggio diversi dal passaporto?

Sì, è possibile!

Prima di vedere quali sono questi documenti, devi sapere che i maggiori di 14 anni possono viaggiare da soli verso qualunque destinazione del mondo.

I minori di 14 anni hanno, invece, alcuni limiti:

  • devono essere accompagnati da almeno un genitore o da chi ne fa le veci;
  • se il genitore che accompagna il figlio non è riportato sul passaporto del minorenne, deve poter dimostrare il rapporto di parentela mostrando lo stato di famiglia o l’estratto di nascita del minore (nomina a tutore o atto di affido per i tutori legali);
  • se non c’è il genitore, devono avere un accompagnatore o essere affidati alla compagnia aerea tramite la dichiarazione di accompagno.

Dopo questa importante introduzione, scopriamo assieme quali sono i documenti di viaggio per minorenni validi per l’espatrio.

vacanze con bambini dove andare

Carta d’identità

La carta d’identità, come per i maggiorenni, è valida per l’espatrio eccetto il caso in cui sia riportata la dicitura “non valida per l’espatrio” sul retro.

Essa deve riportare i nomi dei genitori del minorenne. Se non sono segnati, il genitore o i genitori devono dimostrare la parentela attestata da documento ufficiale (es. stato di famiglia).

Fate attenzione perché, se la carta d’identità è stata rinnovata con l’apposizione di un timbro, questo potrebbe non essere riconosciuto valido da alcune frontiere estere. Questo succede non solo per i minorenni, ma anche per gli adulti. In tal caso meglio avere un altro documento, come ad esempio il passaporto.

Mirabilandia_offerta

Dichiarazione di accompagnamento

AGGIORNAMENTO

Dal mese di giugno 2018 è possibile richiedere la dichiarazione di accompagnamento online direttamente sul sito della Polizia di Stato. Questo per agevolare e accelerare la procedura per ottenere il documento. Basta andare sul sito dedicato all’Agenda online dell’Ufficio Passaporti, lo stesso da usare per la richiesta del passaporto.

Inserendo tutti i dati la domanda arriva direttamente all’Ufficio passaporti, il quale completa la pratica e avvisa il cittadino tramite email per il ritiro della dichiarazione o per richiedere informazioni aggiuntive. Quando il richiedente si presenterà in Questura con la documentazione firmata, gli verrà rilasciata la dichiarazione di accompagnamento.

Il minore dovrà essere in possesso di un documento personale valido per l’espatrio, oltre che della dichiarazione. Se si tratta di una carta d’identità dovranno essere indicati i nomi dei genitori, in caso contrario sarà necessaria una documentazione che lo attesti come lo stato di famiglia.


Riguardo la dichiarazione di accompagnamento serve fare un po’ di chiarezza.

Le compagnie aeree hanno creato molta confusione in merito, perché richiedono tale dichiarazione ai cittadini italiani quando la legge non prevede questo documento se non in uno specifico caso: quando un minore di 14 anni viaggia in assenza di uno dei due genitori o del tutore legale e la sua tutela viene, così, affidata ad un accompagnatore o alla compagnia aerea stessa grazie proprio alla dichiarazione.

Alcune compagnie aeree continuano a richiedere tale dichiarazione per viaggi all’interno del territorio dello Stato italiano, ma questa richiesta non è valida per le leggi italiane in vigore. Quindi, prima di partire, informatevi bene presso la compagnia stessa sugli adempimenti. La compagnia potrebbe emettere il documento dietro pagamento di una somma.

Ad esempio Ryanair nella sezione “Domande frequenti” riporta quanto segue:

I minori italiani sotto i 14 anni che viaggiano con la nuova carta d’identità con uno o entrambi i genitori possono viaggiare sui voli UE/Schengen senza ulteriore documentazione richiesta. Se viaggiano al di fuori dell’UE/Schengen devono essere in possesso del certificato di nascita. Se viaggiano senza i genitori con la nuova carta d’identità, devono essere in possesso di un “affido”.

I minori italiani sotto i 14 anni che viaggiano con un solo genitore o il tutore devono essere in possesso di un “affido”, che deve essere firmato dal genitore che non è in viaggio.

Riguardo i minori non accompagnati:

Ryanair non trasporta minori non accompagnati sotto i 16 anni. I passeggeri di età inferiore ai 16 anni devono essere sempre accompagnati da un passeggero di età superiore ai 16 anni. Non sono disponibili accompagnatori o servizi speciali.

easyJet, invece, stabilisce che:

I minori di età inferiore ai 16 anni non devono mostrare il documento di identità sui voli nazionali (Italia esclusa).

I minori di età inferiore ai 14 anni su voli nazionali italiani devono mostrare un documento di identità con foto.

I minori di età inferiore ai 14 anni DEVONO essere accompagnati da un adulto che abbia almeno 16 anni o non potranno viaggiare.

Quindi fai molto attenzione alle condizioni di trasporto della compagnia aerea. Leggile molto attentamente.

Se devi richiedere la dichiarazione di accompagnamento, è necessario compilare questo modulo e consegnarlo presso gli uffici previsti dalla procedura per la richiesta del passaporto. La Questura potrà poi rilasciarti una dichiarazione cartacea oppure inserire la menzione nel passaporto del minore. Questo dipende da te e da cosa indichi nel modulo di richiesta.

La Polizia di frontiera non è autorizzata a rilasciare la dichiarazione di accompagno, quindi meglio premunirsene prima.

È necessario avere con sé la fotocopia del documento dell’accompagnatore assieme a quella del genitore per autenticare le firme. Si richiede il nome di almeno 1 accompagnatore, ma possono esserne indicati 2 che diventano così alternativi, cioè in mancanza di uno potrà sostituirlo l’altro.

Se richiedi la dichiarazione cartacea, la Questura ti rilascerà un documento come questo. Nel caso in cui il minore sia affidato alla compagnia aerea, la dichiarazione potrà essere solamente cartacea. Ricordati di informarti presso la compagnia aerea se accettano l’affidamento di minori di 14 anni.

La dichiarazione di accompagno è valida per 1 viaggio (andata, ritorno o andata e ritorno) fuori dal Paese di residenza del minore di 14 anni. Il Paese di residenza non deve essere per forza l’Italia, ma il minore deve essere obbligatoriamente cittadino italiano. La validità massima della dichiarazione è di 6 mesi, entro i quali il minorenne deve rientrare nel Paese di residenza. Tale validità non può essere superiore alla data di scadenza del passaporto. La destinazione deve essere determinata all’atto della richiesta e nel caso in cui durante il viaggio si attraversino più di un Paese, sta ai genitori indicarli o meno.

Tutti i casi eccezionali verranno valutati di volta in volta dall’ufficio competente.

Lasciapassare

L’ultimo documento di viaggio per minorenni è il lasciapassare.

In realtà, sebbene esista ancora, non è più necessario richiederlo. La sua inutilità nasce dal fatto che nel 2011 la legge ha stabilito che la carta d’identità può essere rilasciata anche ad un minore fin dal giorno della sua nascita e gli permette di espatriare se presenta la dicitura “valida per l’espatrio”.

Facciamo un riepilogo delle sue caratteristiche:

  • il lasciapassare è costituito da un certificato di nascita e di cittadinanza;
  • viene rilasciato dal Comune di residenza del minore e vidimato dal questore per diventare documento valido per l’espatrio;
  • è valido per i minori di 15 anni;
  • il minore deve essere presente quando viene consegnata la domanda;
  • il modulo della domanda può essere scaricato qui o ritirato presso la Questura, il Commissariato o la stazione dei Carabinieri e si può consegnare presso questi stessi uffici;
  • alla domanda vanno allegati: l’assenso dei genitori o il nulla osta del giudice tutelare, il certificato di nascita o un estratto che indichi nomi dei genitori e cittadinanza del minore, 2 foto tessera identiche e recenti.

Ora sei pronto per partire in tranquillità con i tuoi bambini!

Guarda un po' qui...


Sono laureata in Economia del Turismo, lavoro nel turismo dal 2008 e ho ricoperto diversi ruoli. Nel 2012 ho fondato Le tue notizie di viaggio per aiutare i viaggiatori a spostarsi nel mondo in sicurezza e consapevolmente. Se vuoi saperne di più su di me clicca le icone qui sotto o visita il mio sito personale.

Condividi con chi vuoi tu!

63 Commenti

  • Gregorio

    Salve, mio figlio ha 17 anni, ed ha la Carta d’identità dove c’è scritto nome e cognome dei genitori e basta, siccome giovedì adesso deve andare in Inghilterra,con questo documento può andare?
    Oppure ci deve essere scritto documento valido per l’espatrio.
    Saluti.

  • Veronica Zanardo

    Salve! Questo autunno farò una vacanza in Austria con il mio fidanzato (17 anni). Da quanto ho capito, non ho bisogno di alcun documento per l’espatrio, tuttavia non capisco cosa devo fare a livello di documentazioni per il soggiorno in hotel. Ho bisogno dell’autorizzazione dei genitori con copia della carta di identità? devo farlo in inglese? Devo andare in questura per farlo?

    • Ciao Veronica!
      I minorenni possono viaggiare senza problemi al di fuori dei confini italiani.
      L’unica cosa che serve è che ci sia un’assunzione di responsabilità da parte di un maggiorenne.
      Gli hotel poi non accettano (o meglio non dovrebbero accettare) soggiorni di minori non accompagnati da maggiorenni, perché in tal caso si devono far loro carico della responsabilità dei minori.
      Perciò informati bene su cosa può servirti. L’autorizzazione va fatta dai tuoi genitori in carta semplice, in cui affidano la responsabilità ad un maggiorenne, meglio se in lingua inglese.

  • Lorenca

    Salve,
    Sono una cittadina albanese attualmente in Erasmus a Vienna. Ad ottobre ho piacere che mi venga a trovare mio fratello sedicenne (compiuti a Febbraio). Lui anche non è cittadino italiano ma possiede la carta soggiorno (quella di lungo periodo). Può viaggiare da solo senza nessuna dichiarazione di accompagnamento oppure essendo lui cittadino albanese si applicano altre regole?
    La ringrazio in anticipo per la risposta

  • Raffaella

    Grazie per l’articolo chiaro e ben curato!
    Ti chiedo gentilmente un chiarimento : mio figlio ha 15 anni, la sua carta d’identità cartacea riporta sul retro i.nomi di entrambi i genitori : è sufficiente come documento per andare in Francia insieme lui ed io? La presenza dei nostri nomi stampati sul retro la rende automaticamente valida per l’espatrio o devo far apporre qualche altra dicitura?
    Grazie in anticipo per il tuo tempo e la tua attenzione,
    Raffaella

  • Colella

    Salve per viagiare bulgaria con bambino2 anni andata e ritorno con carta electronica va bene? Bambino e cittadino italiano io cittadina Bulgara

  • Antonio

    Buongiorno, avrei una domanda: mia figlia, assieme ad un gruppo di amici, andranno con traghetto all’Isola d’Elba. Degli 11 ragazzi, quasi tutti maggiorenni, 3 sono minori ossia hanno 17 anni e mezzo. La compagnia, sentita per telefono, ha chiesto una dichiarazione di affido per questi 3 ad uno di loro (qualsiasi) maggiorenne. Leggendo le varie normative e vari siti che parlano della questione ho visto che non è necessario. Mi potreste per piacere dare conferma e magari menzionare una fonte normativa da presentare alle volte gli dovessero chiedere qualcosa? Grazie mille in anticipo per la risposta. Antonio

    • Buonasera Antonio, in realtà la compagnia ha ragione. Nel suo caso non si tratta di un documento ai fini dell’espatrio poiché l’espatrio non sussiste, ma di una responsabilità di cui un maggiorenne si deve fare carico visto che la compagnia non può essere responsabile per il minorenne. In realtà è un documento che serve anche per quanto riguarda il soggiorno, poiché non sono i fornitori di servizi che si devono fare carico della responsabilità di un proprio passeggero o ospite. Se la compagnia non fornisce un documento da utilizzare, basta redigere una sorta di dichiarazione da parte di entrambi i genitori nella quale viene affidata la responsabilità del minore ad un maggiorenne.
      Spero di essere stata utile.

  • Mariella

    Buongiorno Signora, vorrei alcune informazioni. Vorrei viaggiare con mio figlio di 2 anni con Air Maroc on direzione dell’Africa. Mio figlio a la carta di lungo periodo che non contiene affatto i nostri nomi. In questo caso devo chiedere la dichiarazione di accompagnamento o no? Grazie

  • cinzia

    Devo partire da Pescara per Milano con mia nipote di 13 anni con Ryanair basta la carta d’identità o devo fare affido, grazie

  • Paolo

    Buongiorno Eleonora,
    mio figlio, con doppia cittadinanza Italiana e Tedesca, viaggerà con la zia italiana (mia sorella) senza genitori dall’italia per la Germania. Fin qui nessun problema dato che come suggerisci mi sono dotato di Dichiarazione di accompagnamento. Per il rientro in Italia viaggerà con la zia tedesca (sorella di mia moglie). Posso fare un ulteriore dichiarazione di accompagnamento oppure devo procurarmi un documento simile ma rilasciato in Germania? Grazie e Buona giornata. Paolo

    • Buongiorno Paolo,
      il bambino se è cittadino italiano è regolamentato dalle leggi italiane.
      Ti riporto un passaggio dell’articolo “La dichiarazione di accompagno è valida per 1 viaggio (andata, ritorno o andata e ritorno) fuori dal Paese di residenza del minore di 14 anni. Il Paese di residenza non deve essere per forza l’Italia, ma il minore deve essere obbligatoriamente cittadino italiano.”.
      Torna a scrivermi se hai bisogno di altre informazioni.
      Ciao!

  • Arlinda

    Salve vplrvo saperr qualli sono i documenti che devo avere per prendere lasciapassare
    Ho una bimba di un anno ed è la prima volta che lei viaggia verso albania ma non ha la passaportte grazie

  • Tatiana zaharia

    Salve, ho un ragazzo di 13 anni cittadino italiano ,vorrebbe partire per la Romania proprio con la Blu air .In agenzia mi hanno chiesto La delega notarile.Mi devo recare in Questura?
    Aspetto la sua risposta.
    Grazie mille

  • Stefano

    Buonasera gentilissima Eleonora,
    innanzitutto mi complimento con lei per l’articolo ma soprattutto per la disponibilità dimostrata nel rispondere a tutte le domande e con risposte che risolvono le problematiche varie… Brava! … e non da tutti!
    Detto ciò, gentilmente, chiederei:
    ho la figlia di mia moglie (naz. russa con pds lungo) che ha 15 anni (compiuti a marzo e con passaporto internazionale e russo), e che ad agosto dovrebbe viaggiare, da sola, in Bulgaria (dagli zii, sempre russi, che hanno una casa a Varna), nonché in Russia (dai nonni a Ekaterinburg). Ora mi par di capire che che i minori sopra i 14 possono viaggiare da soli senza problemi, ma come fare con il permesso di soggiorno? (Non ha quello individuale, ma è iscritta in quello della madre in quanto sono entrate in Italia ad inizio 2014).
    Ringrazio anticipatamente in una sua risposta e la saluto cordialmente.
    Stefano

    • Buongiorno Stefano, grazie per i tuoi complimenti. Fa sempre piacere riceverne.
      Per la tua situazione ti consiglio di rivolgerti direttamente all’ambasciata russa, poiché il minore è di nazionalità russa si tratta di un rapporto tra la Russia e la Bulgaria. Tutto ciò che è scritto nell’articolo riguarda i cittadini italiani. Per tutti gli altri bisogna fare riferimento all’ambasciata o al consolato del proprio Paese.

      • Stefano

        Grazie Eleonora per la risposta, gentilissima come sempre. Aggiornamento: in Bulgaria, oltre alla figlia di mia moglie, ci vorrebbe andare anche lei (entrambe russe) ma anche insieme a nostro figlio (Enrico, cittadino italiano di 3 anni e mezzo)… mi chiedevo se sono obbligati (mia moglie e figlia) ad avere anche un visto… mi pareva di aver letto che i titolari di una carta di soggiorno per familiari di cittadini dell’UE non devono ottenere il visto se viaggiano insieme a un cittadino dell’UE… ma non ho capito se si riferiva solo ai paesi Schengen o anche ai non Schengen, come la Bulgaria.

  • Deea

    Salve Eleonora,gentilmente mi potresti dire i documenti necessari per poter viaggiare con mio figlio?Sono una cittadina rumena ,il mio figlio e italiano(13 anni).ha gia la carta d’identita valida per l’espatrio con entrambe le firme ,sia mia che quella del padre.Dobbiamo andare in Romania per la prima volta senza il padre ed vorrei essere certa di avere tutti i documenti necessari.Ti ringrazio anticipatamente per la tua risposta

    • Ciao!
      Grazie di aver lasciato qui la tua domanda.
      Se viaggi al di fuori dei confini italiani con minorenni italiani, hai necessità dell’affido. Nell’articolo è spiegato come richiederlo. Poi dovrai informarti presso la compagnia aerea nel caso in cui richieda particolari documenti.

  • Giorgia

    Ciao. Per un viaggio Napoli Bologna con mia nipote di 4 anni oltre alla carta d’identità di che documentazione ho bisogno? La polizia di frontiera mi dice che devo fare il documento di affido, ma leggo invece da altre parti che non è necessario. Grazie

    • Ciao!
      Se te lo dice la polizia credo tu debba dar loro retta.
      Ogni minore che non sia accompagnato dai propri genitori o dai tutori legali deve avere un documento di affido, altrimenti tutti potrebbero circolare liberamente con qualunque minore.

  • Carmen

    Salve,ho un gran bel dubbio. Al rilascio del documento di identità del nostro bimbo di 7 mesi abbiamo compilato i moduli di assenso al rilascio della carta valida per l espatrio… Ma se sul retro della carta non sono riportati i nostri nomi. Devo considerarla valida per l espatrio oppure no?

  • Giancarlo

    Buon pomeriggio,

    articolo interessante e utile. Volevo solo delle conferme per essere più sicuro.
    Io e mia moglie viaggeremo con mio nipote (8 anni) in Italia, dal Lazio al Piemonte. Mi sembra chiaro che non serviranno specifici documenti.
    Comunque l’hotel che abbiamo prenotato ci ha detto di portare un’autorizzazione dei genitori. Chiedo se esiste un formato pre-impostato o possiamo scrivere noi un’autorizzazione dove i genitori autorizzano me e mia moglie ad andare in giro con nostro nipote.
    Grazie della risposta
    Cordiali saluti

    • Ciao Giancarlo!
      Infatti ti confermo che se il minore rimane nei confini nazionali non ha bisogno di particolari documenti. È sufficiente la carta d’identità. Per l’autorizzazione credo non esista un modello, ma basta che ci sia scritto che i genitori vi autorizzano.
      Grazie per aver lasciato qui la tua domanda.

  • Nadia

    Buonasera per la carta di, identità x mio figlio di ,,5 anni non faccio in tempo.posso fare il lasciapassare per andare in crociera io mio marito e figlio?faremo Spagna e francia.grazie

    • Buongiorno Nadia!
      Per il lasciapassare puoi chiedere in Questura se abbia la stessa valenza. In base alle informazioni che ho trovato io ti risponderei di sì, ma sempre meglio informarsi presso gli uffici di competenza che rischiare di non poter partire. Buon viaggio!

  • Michela

    Buona sera,
    Io ad agosto andrò a Londra con mio figlio di 11 anni con volo Ryanair.
    Mio figlio possiede carta d’identità con il nome di entrambi i genitori, valida per l’espatrio.
    Visto che dalla chat di Ryanair ho ricevuto diverse risposte tra loro, qualcuno sa dirmi se sia per me che mio figlio è sufficiente la carta d’identità?

    Grazie tante
    Michela

    • Ciao Michela e benvenuta sul blog!
      Nell’articolo ho riportato fedelmente ciò che dice Ryanair sul proprio sito web riguardo i minori di 14 anni. Ti riporto un altro link dove poter trovare ulteriori informazioni. La parte che ti interessa è scritta in francese, ma traducendola con Google Translate vedrai che è la stessa cosa che ho riportato in questo articolo.
      Ti riporto inoltre il link alla pagina sui documenti validi per l’ingresso nel Regno Unito pubblicata sul sito Viaggiare Sicuri del Ministero degli Interni.
      Se hai ancora dubbi, torna a scrivermi.

  • Serena

    buongiorno, chiedevo un’informazione: ho 29 anni e vorrei portare mia sorella (11 anni) qualche giorno a Londra a metà Giugno. Chiedevo se serviva il passaporto o qualche altro documento dato che viaggerebbe senza genitori. Grazie

    • Ciao Serena, il minore può avere un passaporto o una carta d’identità valida per l’espatrio. In realtà ciò che a te serve è la dichiarazione di accompagnamento ed eventualmente un affido. Ti invito a leggere con attenzione l’articolo e a rivolgerti alla compagnia aerea con cui viaggerai.

  • Mara

    Buonasera,
    anche la vecchia carta d’identità CARTACEA è valida per i bambini?
    è necessario chiedere il certificato di nascita con foto o altro?
    nel mio caso:
    cittadini italiani
    viaggio grecia
    due bambine di 4 e 6 anni
    viaggiano con i genitori, dietro la carta di identità cartacea sono indicati i nomi dei genitori.

    grazie mille

    • Se i bambini hanno una carta d’identità valida per l’espatrio, non ha importanza che sia cartacea oppure no. L’importante è che il documento sia integro e non riporti la dicitura “non valida per l’espatrio”.

  • Alessia

    Io e la mia fidanzata abbiamo prenotato un volo per Madrid, io ho 23 anni e la mia fidanzata 16, la compagnia aerea è la rayanair, per partire c’è bisogno di qualche delega da parte dei genitori?

    • Ciao!
      Ryanair considera maggiorenni coloro che hanno compiuto 14 anni, quindi per volare nessun problema. La cosa su cui starei attenta è quando sarete in Spagna, dove credo che chi ha 16 anni sia considerato minorenne. Dovresti informarti su questo e se avete bisogno di particolari documenti una volta a destinazione.

    • Ciao Daniela!
      Nel tuo caso dovresti informarti presso la compagnia aerea con cui volerà oppure con la compagnia di trasporto che utilizzerà per raggiungere la Romania. Alcune compagnie aeree, ad esempio, non permettono il volo ai minori senza essere accompagnati, ma offrono un servizio dedicato grazie al quale un addetto si prenderà cura del minore.

  • Giusy

    Salve
    devo partire per la Francia con i miei due figli dei 14 e 10 anni. Loro sono già muniti di carta di identità valida per l’espatrio. Visto che con noi non ci sarà mio marito, devo preparare altri documenti?
    Grazie

    • Buonasera Giusy, deve richiedere la dichiarazione di accompagnamento se i suoi figli sono minori di 14 anni e portare con sé la loro carta d’identità. Nell’articolo è tutto spiegato nel dettaglio.

  • doriana

    Post esauriente e interessante. Chiedo un suggerimento. Questa estate mia figlia vuole la compagnia della sua amica del cuore, che viaggerà con noi. Ha 16 anni. Tutto chiaro per i documenti, Compresa tessera sanitaria valida nell’UE. Ma cosa suggerisce di fare per esempio per le cure ospedaliere (nel malaugurato caso si facesse male?) Meglio avere una delega scritta da parte dei genitori per le cure urgenti?

    • Grazie per il complimento e mi fa piacere lo abbia trovato esauriente considerando il lavoro che c’è dietro per scrivere informazioni corrette. Venendo al suo caso, i genitori della ragazza dovrebbero innanzitutto rivolgersi all’ambasciata del paese in cui trascorrerete le vacanze. Non sempre la maggiore età si raggiunge con il compimento del 18° anno di età. Fatto questo dovrebbero contattare la Questura e in particolare l’Ufficio Passaporti. Solo gli enti competenti possono rispondere alla sua domanda specifica ed evitare spiacevoli inconvenienti. Per qualunque cosa torni a scrivermi qui o via mail direzione@letuenotiziediviaggio.it.

  • Francesca

    Buon pomeriggio,
    mio figlio di 12 anni partira’questa estate per Usa e stara ‘ con una mia cugina di 2 gradi.
    Per il viaggio con Alitalia abbiamo preparato passaporto documento per accompagnamento e affidavit un particolare documento della compagnia oltre a esta.
    Mia cugina però mi chiede un documento tipo procura che attesti che al momento che il bambino arriva in Usa è sotto la sua responsabilità e può quindi essere iscritto a campi estivi palestre ecc.
    Mi domando se ci vuole una procura oppure è sufficiente il doc di accompagnamento che attesta che il bambino viene rilasciato dalla compagnia aerea in sue mani ( di mia cugina).
    Un chiarimento e u aiuto mi sarebbe molto di aiuto. Grazie.

    • Ciao Francesca,
      per una risposta precisa alla tua domanda dovresti rivolgerti all’ambasciata statunitense in Italia.
      Il documento a cui fa riferimento non riguarda lo spostamento di un minore da un paese all’altro e quindi non posso esserti d’aiuto.

    • Ciao Pasquale!
      In questo caso ti consiglio di rivolgerti all’ambasciata o al consolato italiano in Germania. Ti sapranno dare informazioni precise a riguardo, visto la situazione particolare.
      Grazie per esserti rivolto a noi.

  • Rowena Lim

    Buonasera! Ma questo lasciapassare, valido solo per Italiani o anche noi Strainer? Come Io vado in filippine con la Mia bimba senza il suo Padre. .

    • Buonasera Rowena!
      Tutte le informazioni che trovi nell’articolo sono valide per i cittadini italiani.
      Dovresti chiedere all’ambasciata del tuo Paese in Italia per avere informazioni corrette.
      Grazie per aver lasciato il tuo commento e se hai ancora bisogno torna a scriverci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *