Come richiedere il passaporto per i minorenni?

Guida utile per richiedere il passaporto per l’espatrio di minorenni


Uscire dal Paese con i minorenni è una cosa seria e non si scherza. È importante che tu conosca quali documenti sono necessari, se sei in partenza con un minore. Perciò ti aiutiamo noi!

In questa guida parleremo nello specifico di come richiedere il passaporto per minorenni e cosa sapere riguardo a esso.

È importante che un genitore o chi ne fa le veci sappia cosa deve fare nel caso in cui debba partire per i paesi in cui è richiesto il passaporto, per non vedersi bloccato poi alla frontiera o chissà cos’altro. Negli ultimi anni, le modifiche alla legislazione riguardo l’espatrio dei minorenni sono state intraprese proprio per una maggiore tutela verso i minori.

Vediamo ora cosa devi sapere sul passaporto per i minori, come e dove richiedere il passaporto. In fondo all’articolo troverai alcune indicazioni sui documenti per viaggiare per i minori, ma ne parleremo poi nello specifico in un altro articolo. La questione della dichiarazione di accompagnamento e del lasciapassare è troppo fumosa per poterne fare solo un accenno.

Cosa sapere sul passaporto per i minori

Fino al 26 giugno 2012 la legge prevedeva che il minore fosse iscritto sul passaporto dei genitori. Ora non è più così perché il minore deve essere titolare di un proprio documento di viaggio: passaporto, carta d’identità valida per l’espatrio o lasciapassare. Tutto dipende dalla destinazione del viaggio. Se per caso hai un passaporto con iscritto un minore, sappi che il documento sarà valido solo per te fino alla sua regolare scadenza. Il minore dovrà possedere il suo passaporto.

I passaporti per i minori, come le carte d’identità, hanno una validità differente rispetto a quella dei passaporti per i maggiorenni. Questo perché un bambino cambia fisionomia più velocemente di un maggiorenne e si rende necessario cambiare la fotografia identificativa più di frequente. Il passaporto per i minori è valido:

  • 3 anni per i minori da 0 a 3 anni;
  • 5 anni dai 3 ai 18 anni.

Ti ricordo che per richiedere il passaporto per i minori è necessario che il bambino sia cittadino italiano. Nel caso non lo sia devi rivolgerti all’ambasciata del paese di cui risulta cittadino.

viaggiare con bambini piccoli

L’assenso per il passaporto dei minori

Per la richiesta è necessario che entrambi i genitori diano l’assenso. Essi devono presentarsi davanti al Pubblico Ufficiale, che in questo modo può autenticarne la firma, per firmare l’assenso. La legge non fa alcuna distinzione se i genitori siano sposati, conviventi, separati, divorziati o genitori naturali. L’assenso alla richiesta deve essere da ambo le parti, soprattutto per evitare espatri illegali di minori all’insaputa dei uno dei due genitori.

Uno dei due genitori non può presentarsi il giorno dell’appuntamento? Basta allegare una fotocopia del documento del genitore assente firmato in originale per il confronto delle firme. La dichiarazione da compilare e firmare la trovi qui.

Queste regole sono estese a tutti i cittadini comunitari. Se, invece, uno dei due genitori è un cittadino di un Paese Extra UE e si trova in una città italiana diversa da quella dove sarà rilasciato il passaporto, dovrà andare al commissariato più vicino e firmare l’assenso davanti ad un pubblico ufficiale. Se il genitore extracomunitario è fuori del territorio italiano, dovrà rivolgersi all’ambasciata italiana del paese in cui si trova per legalizzare l’assenso, il quale sarà spedito all’ufficio di riferimento in Italia.

Non è possibile l’assenso? Allora hai bisogno di un nulla osta da parte del giudice tutelare.

Cosa serve per richiedere un passaporto per minori?

Come abbiamo visto per il passaporto per i maggiorenni, anche per i minori servono precisi documenti da presentare il giorno fissato per l’appuntamento in Questura.

Ecco l’elenco dei documenti per il passaporto dei minorenni:

  • modulo stampato per la richiesta del passaporto per minori (lo trovi qui);
  • documento di riconoscimento valido del minore (porta originale e una fotocopia) oppure autocertificazione del genitore che il minore è suo figlio;
  • 2 foto tessera identiche e soprattutto recenti (per chi porta gli occhiali da vista può tenerli, ma le lenti non devono essere colorate e la montatura non deve alterare la fisionomia – lo sfondo deve essere bianco);
  • 1 contributo amministrativo (l’ex marca da bollo per intenderci) da 73,50 €;
  • la ricevuta del bollettino di 42,50 € che certifichi il versamento a nome del minore sul conto corrente n. 67422808 con causale “importo per il rilascio del passaporto elettronico” (alle Poste trovi il bollettino pre-compilato);
  • la stampa della ricevuta che ottieni registrando l’appuntamento sull’Agenda online.

Come si richiede un passaporto per minori?

La procedura è identica a quella del passaporto per i maggiorenni, tranne per alcune richieste fatte dalla legislazione in materia di minore.

Per richiedere il passaporto per minori bisogna fissare un appuntamento sull’Agenda online del sito della Polizia di Stato. Sarà il genitore a registrarsi e mai il minore, mentre tutto il resto dovrà essere compilato a nome del minore, come la domanda e il bollettino. È possibile andare direttamente presso la Questura o il commissariato competente sul territorio di residenza, basterà avere un po’ di pazienza e attendere il proprio turno.

Il giorno dell’appuntamento il minore dovrà essere presente per permettere all’Ufficiale di verificare la corrispondenza tra la foto e il minore stesso. Dovranno essere presenti entrambi i genitori perché sono obbligati a firmare l’assenso.

Hai dubbi o domande? Scrivili qui sotto e ti risponderò al più presto.

One Comment

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: