domenica, 29 Marzo
Shadow

Coronavirus: come richiedere il rimborso del volo cancellato?

Abbiamo visto nell’articolo precedente “Coronavirus: voli aerei cancellati” quale sia ormai la situazione nel trasporto aereo: tutti i voli da/per l’Italia sono stati cancellati a seguito del decreto dell’11 marzo firmato dal nostro Presidente del Consiglio.

La domanda sorge spontanea: come ottenere il rimborso per il volo cancellato?

Le modalità per la richiesta del rimborso dipendono da ogni singola compagnia aerea, ma secondo il Regolamento europeo n. 261/2004 il rimborso è previsto ogniqualvolta il tuo volo venga cancellato a prescindere dal motivo. Ciò che non si ha diritto a richiedere in questo caso specifico è un risarcimento (compensazione pecuniaria) per il mancato servizio di trasporto, poiché l’emergenza Coronavirus rientra nei casi eccezionali previsti dal Regolamento.

euro
Per i voli cancellati a causa del Coronavirus rimborsi e modifiche gratuite

Prossimamente spiegherò in un articolo dedicato cosa prevede la legge in caso di un volo cancellato, come richiedere il rimborso e l’eventuale risarcimento. Iscriviti alla newsletter per non perderti l’articolo.

In questa emergenza da Coronavirus le compagnie aeree hanno garantito i rimborsi per i voli cancellati e hanno offerto modifiche senza penali a chi ha acquistato un biglietto per voli da effettuare nei prossimi mesi.

Ovviamente ogni compagnia ha stabilito le proprie procedure, quindi è necessario informarsi bene.

Ho cercato di riassumere qui di seguito le condizioni delle compagnie aeree più utilizzate per il rimborso del volo cancellato per Coronavirus.

IMPORTANTE!
Le seguenti informazioni sono prese dai siti ufficiali di ciascuna compagnia al giorno di pubblicazione di questo articolo.
Ti consiglio di fare sempre riferimento al sito ufficiale per qualunque modifica e di entrare nella tua area riservata per essere certo che il tuo volo sia soggetto a rimborso o altra condizione.

Come richiedere il rimborso del volo cancellato per il Coronavirus?

Innanzitutto bisogna fare molta attenzione a quando era in programma il viaggio. Attualmente solo i voli cancellati hanno diritto a rimborso o modifica delle date, mentre tutti gli altri esclusi da questa possibilità dovranno attendere future comunicazioni da parte della compagnia.

Rimborsi voli cancellati:

Quindi la prima cosa da fare è accertarsi che il volo sia stato effettivamente cancellato. Puoi leggere “Coronavirus: voli cancellati” per saperne di più. È necessario entrare nella propria area riservata sul sito oppure tramite app della compagnia. In alcuni casi è la compagnia stessa ad avvisare il passeggero tramite SMS e/o e-mail.

A questo punto si può seguire la procedura indicata per il rimborso oppure attenersi alle indicazioni fornite dalla compagnia.

Si sta verificando una difficoltà da parte delle compagnie aeree a rispondere tempestivamente ai passeggeri, soprattutto tramite telefono. Quasi tutte consigliano di compilare i moduli dedicati per la richiesta oppure di seguire la procedura di richiesta indicata.

Rimborso volo Ryanair

Ryanair ha dedicato una pagina chiara ed esplicativa all’emergenza Coronavirus. In questa pagina è possibile trovare la lista dei voli cancellati e dei Paesi che hanno posto delle restrizioni.

Per richiedere il rimborso del volo cancellato da Ryanair è necessario:

  • accedere al proprio account;
  • entrare in “Le mie prenotazioni” per controllare lo stato di volo;
  • nel caso il volo sia cancellato apparirà un messaggio in corrispondenza del volo stesso.

Se il volo è stato cancellato si può richiedere il rimborso totale o la modifica delle date di viaggio. Ricorda che i rimborsi sono disponibili fin da subito e le modifiche si possono effettuare fino a 90 giorni dopo la data del viaggio inizialmente prevista.

In questa particolare situazione Ryanair ha eliminato il supplemento per il cambio del volo per prenotazioni già effettuate e per prenotazioni che verranno concluse entro il 31 marzo 2020.

Rimborso volo easyJet

L’altra importante compagnia low cost che collega l’Italia al resto d’Europa aveva inizialmente previsto la possibilità di poter modificare il proprio volo prenotando uno dei voli straordinari messi a disposizione. Con il decreto dell’11 marzo easyJet ha dovuto cancellare tutti i voli e offrire a tutti i passeggeri il rimborso o la modifica come Ryanair.

Se hai prenotato tramite il sito o l’app dovrai:

  • entrare in “Gestione prenotazione”;
  • ricercare il viaggio;
  • seguire le indicazioni per il rimborso o la modifica.

In una nota del 14 marzo 2020 easyJet informa che chi ha già prenotato potrà modificare le date del volo o la destinazione senza supplemento. Tale condizione si applica anche alle nuove prenotazioni, ma easyJet si riserva la facoltà di eliminare questa possibilità da un momento all’altro. La modifica può essere eseguita fino a 2 ore prima della partenza del volo e se la tariffa dovesse essere più alta si dovrà saldare la differenza.

Per i passeggeri ai quali è fatto divieto di partire la compagnia non prevede alcun rimborso.

Rimborso volo Volotea

Come le altre compagnie Volotea dedica una pagina al Coronavirus e alla procedura per il rimborso dei voli cancellati, specificando che solo qualora si sia ricevuto un SMS o una mail di notifica del volo cancellato si può procedere al rimborso o alla modifica gratuita.

Per essere certi della cancellazione si può accedere con il proprio account e cliccare su “La tua prenotazione” per controllare lo stato del volo. Nel caso in cui sia stato cancellato o modificato apparirà un messaggio sopra l’itinerario.

I rimborsi sono disponibili fin da subito, mentre le modifiche si possono effettuare fino a 7 o a 14 giorni dopo la data di partenza originaria sempre dopo aver verificato la disponibilità.

E se non volessi più partire? In tal caso il biglietto non è rimborsabile e perderai i tuoi soldi.

Come già anticipato i call center delle compagnie sono intasati in questi giorni e Volotea consiglia di contattare solo entro le 48 ore dalla data di partenza, non prima.

Rimborso volo Vueling

Vueling, compagnia low cost spagnola, è molto concisa nel suo sito in merito ai rimborsi per i voli cancellati. Il passeggero riceve una mail per essere informato della cancellazione del volo. All’interno della mail ci sono tutte le istruzioni da seguire per richiedere il rimborso o la modifica gratuita della prenotazione.

Vueling sconsiglia, direi quasi categoricamente, di mettersi in contatto telefonicamente e di farlo solo in casi urgenti quando il viaggio deve avvenire nelle 48 ore successive. Per i voli cancellati specifica che non è necessario telefonare, ma basta seguire la procedura indicata nella mail.

Rimborso volo WizzAir

La pagina dedicata sul sito di WizzAir è stata lasciata in inglese. Ti riassumo brevemente quanto scritto dalla compagnia.

I passeggeri il cui volo è stato cancellato vengono informati della possibilità di un rimborso totale o di una modifica, sempre che la rotta alternativa sia possibile e l’aeroporto sia ancora aperto.

Se hai prenotato direttamente sul sito o tramite l’app di WizzAir, la compagnia caricherà il 120% della tariffa pagata nell’account in forma di crediti Wizz, che potrai utilizzare nell’arco di 24 mesi. In alternativa si può scegliere di ricevere il rimborso del 100% in soldi, ma questa modalità richiederà più tempo per via dell’elevato numero di domande da evadere. Chi, invece, ha prenotato tramite agenzie di viaggi online e fisiche devono rivolgersi a loro per la richiesta di rimborso.

Non si prevede rimborso per chi cancella la propria prenotazione, sebbene il volo sia operativo. Nel caso in cui la persona sia bloccata in quarantena, WizzAir offre un rimborso o l’opzione di modifica. Se vuoi avere la possibilità di cancellare la prenotazione per qualunque motivo la compagnia consiglia di acquistare WIZZ Flex.

Guarda un po' qui...


Ti piace? Condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *