Le Canarie, un paradiso a pochi km di distanza dall’Italia con temperature miti durante tutto l’anno e circondato dalle acque dell’Oceano Atlantico.

In questo articolo ti spiego dove andare in vacanza alle Canarie e perché devi aggiungerla alla tua lista di luoghi da vedere.

Le isole Canarie sono da sempre meta turistica per gli Italiani. Lo dimostrano i vip che ogni anno vengono avvistati dai paparazzi a prendere la tintarella a bordo di yacht o distesi su una delle splendide spiagge.

Queste isole sono scelte dagli Italiani, ma in generale dagli Europei, perché godono di un clima mite durante tutto l’anno, rivelandosi quindi il luogo ideale per una fuga invernale senza dover affrontare ore e ore di volo.

Le Canarie non sono solo la destinazione per eccellenza di chi ama il caldo.

Dove Andare In Vacanza Alle Canarie

Avventurandoti alla loro scoperta scoprirai un mondo fatto di natura incontaminata, panorami quasi desertici e poco urbanizzati, luoghi ideali per gli sport acquatici, vini e formaggi che delizieranno il tuo palato.

In sole 8 isole si contano: 146 spazi naturali protetti, tra cui 4 parchi nazionali, 3 riserve marine, 7 riserve della biosfera e 2 Patrimoni naturali dell’Umanità.

Inoltre questo arcipelago è ideale per tutti: da chi viaggia con la propria famiglia alle coppie, a chi viaggia in solitaria.

Se ti stai chiedendo dove andare in vacanza alle Canarie e quale isola scegliere, non ti resta che proseguire a leggere.

Dove andare in vacanza alle Canarie? 7 isole + 1 tra cui scegliere!

Parliamo di…

Quale isola delle Canarie scegliere?

Le isole delle Canarie sono 8:

  1. Lanzarote
  2. Fuerteventura
  3. Gran Canaria
  4. Tenerife
  5. Las Palmas
  6. Gomera
  7. El Hierro
  8. La Graciosa.

Lanzarote

Scopri cosa offre una delle tre isole più famose dell’arcipelago spagnolo: Lanzarote.

Nel 1993 l’Unesco le ha assegnato il riconoscimento di riserva della biosfera per l’elevato valore ambientale. L’isola è composta da terre vulcaniche nere e rossicce, che le danno un aspetto caratteristico.

Lanzarote è l’isola prediletta dai surfisti e dagli atleti, che provengono da tutta Europa grazie al suo piacevole clima.

Vuoi tornare indietro nel tempo fino all’epoca dei pirati?

Puoi farlo visitando la Grotta di Los Verdes. Usata dai pirati come rifugio, oggi si può ammirare l’opera della natura che ha trasformato in roccia la lava vulcanica, creando delle forme geologiche particolari.

Il rosso dell’ossidazione del ferro basaltico, l’ocra e il verde che provengono dal riflesso della luce sul sale presente nell’acqua ti avvolgeranno e ti stupiranno durante la tua esplorazione.

Non potrai dire di essere stato a Lanzarote se non avrai visitato la zona de El Golfo.

È una zona davvero molto particolare perché creatasi a seguito dell’inondazione di un cratere vulcanico. La spiaggia di sabbia nera è delimitata da una laguna, il cui colore verde delle acque è determinato dalla presenza di alghe sulla superficie.

Nella zona di la Geria particolari vitigni ti aspettano.

Qui una serie di scavi conici circoscritti da piccoli muretti di pietre ospita ciascuno una vite per proteggerla dal vento. Goditi un bel bicchiere di malvasia DOC prodotto in una delle cantine presenti sull’isola.

A nord di Lanzarote si può raggiungere l’isola de La Graciosa, uno dei pochi luoghi in Europa senza strade asfaltate, che offre bellissime spiagge di sabbia dorata.

Lonely Planet copertina guida Isole Canarie
Vuoi organizzare il tuo viaggio al meglio? Scegli la guida Lonely Planet.

Fuerteventura

Se non sai dove andare in vacanza alle Canarie e ami gli sport acquatici, la tua destinazione sarà Fuerteventura. L’isola è tra le più ventilate delle Canarie e offre oltre 150 km di spiagge.

Fuerteventura – Canarie

Playas de Jandía è un spiaggia di sabbia bianca lunga 10 km lambita da acque cristalline; Playa de Cofete è la spiaggia incontaminata più famosa delle Canarie lunga quasi 12 km, dominata da una natura lussureggiante; Parque Natural de Corralejo, un’area protetta con 9 km di costa intervallata da piccole insenature; l’isolotto di Lobos, il luogo ideale dove scrollarsi di dosso lo stress e dove fino a qualche anno fa foche monache e leoni marini erano gli unici abitanti.

Altro luogo da non perdere è rappresentato dalle piscine naturali di Aguascalientes Verdes.

Il caratteristico ambiente naturale presente a Fuerteventura è valso il riconoscimento da parte dell’UNESCO come Riserva della Biosfera nel 2009.

Fuerteventura non è solo natura.

I suoi deliziosi formaggi hanno ottenuto il riconoscimento DOP, perciò una tappa in uno dei caseifici dell’isola è d’obbligo.

THB hotels banner

Gran Canaria

L’isola Gran Canaria offre davvero molto a chi sceglie di visitarla.

I 60 km di spiaggia comprendono Playa de las Canteras, una delle migliori spiagge urbane d’Europa.

Dune di Masplomas a Gran Canaria

Il Parco Rurale di El Nublo, dichiarato Riserva della Biosfera per la flora macaronesica, le grandi distese di pinete e la morfologia vulcanica, si estende per 26.000 ettari nella zona ovest dell’isola.

Tra i centri abitati vale la pena di visitare Vegueta e il suo centro storico, fatto di strade acciottolate e case con balconi di legno, che ti porterà a viaggiare attraverso diversi stili architettonici.

Infine le dune di Maspalomas, nel sud dell’isola, costituiscono un’area naturale unica che il vento modifica continuamente.

Tenerife

Tenerife è l’isola più grande e la più urbanizzata, dove in qualunque giorno dell’anno potrai svolgere l’attività che più preferisci.

L’isola ospita 8 campi da golf, i cui percorsi sono disegnati da professionisti. Lungo la costa sud-ovest è possibile avvistare fino a 26 specie di cetacei, come ad esempio le balene che hanno trovato qui il loro habitat naturale.

La natura la fa da padrona a Tenerife.

Al centro dell’isola si erge il Teide, un vulcano di oltre 3.000 metri, che è la vetta più alta della Spagna e il 3° vulcano più alto del mondo. La zona è protetta da un parco nazionale, dichiarato Patrimonio mondiale dell’Umanità.

Puoi scoprirlo in modo alternativo. Come? Con un tour del Teide in bicicletta o in quad oppure un tour notturno.

Il Parco rurale di Anaga è uno dei pochi posti al mondo in cui è possibile trovare la laurisilva, una varietà di alloro. Il Parco rurale di Teno, invece, racchiude un antico massiccio vulcanico, che è stato eroso nel tempo, offrendo così oggi falesie costiere, dighe e gallerie.

Dove andare alle Canarie - Tenerife
Playa de las Teresitas – Tenerife

Un altro Patrimonio dell’Umanità è il centro storico di La Laguna, dichiarato tale grazie allo stile architettonico coloniale.

La città vecchia è la prima testimonianza di un centro urbano non fortificato, progettato e costruito secondo un piano ispirato alla navigazione.

Se in vacanza preferisci solo il mare e il divertimento, non rimarrai deluso a Tenerife.

La Playa de Las Teresitas è una delle spiagge più belle della capitale, in cui la sabbia è di un colore molto chiaro.

Cerchi il relax totale? La Tejita è quello che fa per te. Si tratta di una spiaggia di sabbia fine lunga un chilometro e lontana dalle aree urbane.

Tenerife è un’isola da vivere di giorno e di notte.

La vita notturna è parte integrante dell’isola grazie alla presenza dell’università, la quale richiama sull’isola giovani studenti che si incontrano nel centro storico di Santa Cruz de Tenerife, la capitale, ricco di bar, ristoranti e locali notturni.

Las Palmas

È una delle isole meno sviluppate dal punto di vista turistico e quindi è un vero e proprio territorio da visitare per chi ama avventure immerse nella natura.

L’intera isola è stata dichiarata Riserva della Biosfera nel 2002. Las Palmas è soprannominata “starlight“: grazie alla limpidezza dei suoi cieli è possibile ammirare le stelle ogni sera.

Ami il trekking?

Sull’isola troverai 1.000 km di sentieri percorribili segnalati e contrassegnati. Se non ti piace avventurarti e preferisci unirti a un gruppo, guarda qui.

La Gomera, El Hierro e La Graciosa

Le isole più inesplorate e selvagge sono Gomera, El Hierro e La Graciosa, che si raggiungono via mare o con aerei interni.

Una delle mete più conosciute a La Gomera è il Parco Nazionale Garajonay, dichiarato Patrimonio dell’Umanità nel 1986. Il parco è costituito da foreste che rappresentano le ultime vestigia delle antiche foreste subtropicali dell’area mediterranea.

El Hierro invece è l’isola più antica e la più lontana dalle isole più grandi. Non ha isole dorate ma abbonda di paesini, chiese, vulcani.

La Graciosa si trova a nord di Lanzarote ed è una delle isole meno urbanizzate. Infatti ospita spiagge incantevoli, di cui soltanto una (Caleta de Sebo) è situata nella cittadina.

Dove andare in vacanza alle Canarie - La Graciosa
La Graciosa vista da Lanzarote

Queste tre isole si raggiungono via a mare o con aerei interni.

Cosa fare alle Canarie

Le attività da svolgere alle Canarie sono innumerevoli considerando che ogni isola ha qualcosa di speciale da scoprire.

Puoi partecipare ad attività gratuite oppure scegliere quella che fa per te nel riquadro qui sotto.

Cosa mangiare alle Canarie

La cucina delle Canarie è frugale con composizioni semplici e ingredienti poveri, ma allo stesso tempo variegata.

Data la sua posizione i piatti sono realizzati con ingredienti che provengono sia dal mare quanto dalla terra e la sua varietà è dovuta ai diversi insediamenti culturali che si sono susseguiti nel tempo sulle isole. 

Una specialità che potresti trovare al ristorante sono le patate cotte con la buccia in acqua e sale, accompagnate dal mojo, il più comune condimento utilizzato nelle isole. Questo particolare condimento accompagna pietanze dalle patate al pesce, al formaggio.

Perché non partecipare a una lezione di cucina per imparare a fare il mojo?

Il formaggio non può mancare. Il più comune tra antipasti e secondi piatti è il queso asado, cioè formaggio di capra cotto servito con il miele o con la salsa mojo.

Per quanto riguarda i dolci abbiamo i Bienmesabe, fatti con uova, zucchero, mandorle, miele e buccia di limone; il Frangollo, un torroncino morbido; la Hulevos Mose, una mousse a base di uova e cannella.

Come raggiungere le Isole Canarie dall’Italia

Dall’Italia queste isole sono raggiungibili sia in aereo che in nave.

È possibile prenotare voli low cost che raggiungono direttamente le isole oppure fare scalo a Madrid. Ogni isola ha un aeroporto e tutti sono collegati con l’Italia.

Per quanto riguarda le rotte via mare, i porti principali sono Las Palmas e Santa Cruz. Ci si può imbarcare dal Portogallo e da Gibilterra.

Gli spostamenti tra le isole possono essere effettuati con voli interni oppure con navi veloci o aliscafi, che collegano in pochi minuti i singoli porti.

Per iniziare a organizzare il tuo viaggio seleziona nel riquadro qui sotto i porti di arrivo e partenza e prenota subito il tuo posto in nave.

Servizio traghetti a cura di Traghettilines

Di Eleonora Tramonti

Sono laureata in Economia del Turismo, lavoro nel turismo dal 2008 e ho ricoperto diversi ruoli. Nel 2012 ho fondato Le tue notizie di viaggio per aiutare i viaggiatori a spostarsi nel mondo in sicurezza e consapevolmente. Se vuoi saperne di più su di me clicca qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.